Valutazione gratuita diamanti usati

Valutazione gratuita diamanti usati

Valutazione gratuita diamanti usati

Capita a volte, che in quanto di tagli antiquato, perchè legato a un evento non più gradito o magari semplicemente per riacquistare una nuova pietra di maggior valore, si decida di vendere un prezioso.

Tra questi quelli che sicuramente mantengono una quotazione più alta sono i diamanti. Un diamante presenta infatti una caratteristica unica: un’esclusiva longevità che lo differenzia da tutti gli altri preziosi.

Se però si desidera vendere o almeno far quotare diamante, fondamentale è rivolgersi al negozio giusto e conoscere i principali criteri relativi alla compravendita dei preziosi. Se ci si trova nelle città di Roma, la scelta migliore è senza dubbio Banco Diamanti.

Negozio che permette la vendita di diamanti sia in presenza che online, tramite l’apposito sito web. Tramite i nostri esperti, noi compriamo diamanti usati, ne facciamo una valutazione e poi li rivendiamo.

Tra i servizi da noi offerti, oltre alla valutazione e alla compravendita di diamanti, spiccano l’acquisto di ulteriori gioielli e anche di orologi, anch’essi destinati alla vendita.

Tramite il sito web, sarà possibile prenotare un appuntamento presso la nostra sede di Roma situata in via Flaminia, dove verrà spedito il prezioso.

A questo, seguirà un’attenta perizia da parte dei nostri dipendenti, che già in pochi giorni ricontatteranno il cliente per fissare una videoconferenza nel quale verrà effettuata in presenza di tutte le parti un’analisi gemmologica.

Solamente infatti tramite questo processo, sarà possibile per noi valutare l’effettiva quotazione del prezioso, quotazione che il cliente sarà ovviamente libero di accettare o meno.

Qualora la quotazione fosse accettata e la trattativa andata a buon termine, da parte nostra verrebbe stipulato un contratto d’acquisto, che prevede pagamento immediato mediante un bonifico bancario. In caso contrario, sarà nostra preoccupazione occuparci della spedizione di ritorno del prezioso.

Perché è importante attribuire a un diamante una certificazione che ne attesti l’autenticità?

Nonostante gran parte del nostro business si basi sulla compravendita di preziosi, moltissimi clienti ci spediscono diamanti al fine che questi vengano certificati come autentici.

Risulta infatti scontato dire che, qualora si avesse la necessità o la voglia di vendere un prezioso, la vendita di un diamante avente un certificato che ne garantisce l’autenticità, favorirebbe notevolmente l’intero processo di vendita.

Anche un diamante sprovvisto di certificato può essere però venduto, come vedremo successivamente.

Acquistare un diamante certificato, significa trattare un prezioso avente una documentazione che attesta l’effettivo stato e il valore del diamante stesso.

I parametri di cui il certificato tiene conto sono quattro, e sono anche noti come le quattro c. Taglio, purezza, colore e caratura sono quindi i quattro parametri fondamentali di cui tenere conto quando si effettua la quotazione di un diamante.

Assieme a questo, l’esperto incaricato di effettuare la perizia sul prezioso, dovrà controllare anche altre importanti caratteristiche, come lo stato della pietra, le condizioni della stessa al netto dell’utilizzo e la presenza di eventuali danni come abrasione, usura e scalfitture, spesso non visibili a occhio nudo.

Agli stessi controlli è soggetto un diamante privo di certificato, il cui principale problema però è l’assenza di un attestato che ne certifichi l’autenticità.

È ovvio che ciò che risente particolarmente di questa pesante assenza è soprattutto la quotazione, che spesso, può abbassarsi rovinosamente.

La quotazione del diamante

Come detto nel paragrafo precedente, un esperto che ha come compito quello di stabilire la quotazione per un diamante, deve obbligatoriamente tenere conto di alcuni importantissimi dettagli, come per esempio eventuali danneggiamenti dovuti o all’usura o all’eccessiva utilizzo, magari anche improprio.

Solamente tenendo conto di questo e di ogni altra caratteristica del prezioso( quattro c), sarà possibile effettuare una corretta valutazione. Quest’ultima, nella maggior parte dei casi, risulterà corrispondere a una fascia di prezzo compresa tra un terzo e un sesto rispetto al prezzo di acquisto.

Ogni analisi o discussione preventiva risulta però assolutamente inaccurata e non classificabile come veritiera, in quanto ogni diamante presenta caratteristiche uniche.

La quotazione di un prezioso di questo genere infatti è strutturata su analisi approfondite, effettuate da esperti gemmologici aventi anni di esperienza in questo settore.

In alcuni casi, le valutazioni vengono fatte anche dagli istituti gemmologici, atti a rilasciare il famoso certificato di autenticità. Questi sono quindi estremamente utili nel caso si desiderasse vendere in diamante ma questo non presentasse un documentazione capace di attestarne l’originalità.

Il costo per richiedere una valutazione da cui poi conseguirà o meno il rilascio del certificato sono davvero contenuti, e gli istituti a cui rivolgersi sono numerosi, sia in Italia sia in Europa.

WhatsApp Contattaci