Diamanti certificati e senza certificazione

Home / Servizi offerti / Quotazione e valutazione diamanti / Diamanti certificati e senza certificazione

Diamanti certificati o senza certificazione: come si effettuano quotazione e valutazione? Se vi state ponendo questa domanda, significa che siete in possesso di una di queste tipologie di diamanti e non sapete bene a chi rivolgervi per avere una valutazione affidabile ed essere sicuri di non commettere errori.

Banco Diamanti si occupa della quotazione sia di diamanti certificati sia di diamanti senza certificazione: attraverso tecnologie all’avanguardia e grazie all’esperienza dei gemmologi e periti del tribunale che lavorano con noi, è possibile una reale valutazione di ogni tipo di diamante al fine di conoscere il valore della materia prima.

Cosa vuol dire diamante certificato?

Un diamante certificato è un diamante corredato di un documento cartaceo, emesso da un istituto gemmologico, in cui sono fornite tutte le indicazioni riguardo alle sue caratteristiche gemmologiche. Tali caratteristiche permettono di avere informazioni circa le 4C, ovvero peso, tipo di forma, colore, purezza, fluorescenza e proporzioni.

Un certificato è valido se non è scaduto (solitamente hanno una durata di cinque/dieci anni) e se è stato emesso da un istituto gemmologico internazionale riconosciuto.

Il processo di certificazione

Il processo di certificazione di un diamante può essere descritto in questo modo: il diamante viene verificato da due gemmologi con strumenti quali lente a 10x, microscopio, lampada nordica, luce a raggi UV, calibro, proporziometro, pietre di paragone ecc. e il risultato dell’analisi fornisce tutti gli aspetti fondamentali per determinare la sua quotazione sul mercato.

Gli istituti gemmologici internazionali più riconosciuti sono:

  • HRD (Alto Consiglio del Diamante). È un istituto gemmologico che si trova ad Anversa (capitale europea dei diamanti) e può rilasciare tre tipologie di certificato. Il primo ne prova l’autenticità, per evitare che si tratti d’imitazioni o di diamanti sintetici. Il secondo prevede un approfondimento su tutto ciò che riguarda colore, peso e purezza. Il terzo invece è un certificato che oltre a fornire le indicazioni sulle 4C presenta anche un grafico con le inclusioni, la loro grandezza e posizione.
  • IGI (Istituto Gemmologico Internazionale). È tra gli istituti più importanti, si trova ad Anversa e nelle altre città dove si trovano le Borse dei Diamanti. Si occupa di certificare più di 400mila pietre ogni anno e offre gli stessi servizi offerti dall’HRD e dal GIA.
  • GIA (Istituto Gemmologico Americano). Il suo certificato ha valenza internazionale ed ritenuto il più prestigioso al mondo. È l’istituto che per primo ha creato la scala del colore e della purezza poi adottati anche dagli altri istituti.

Chiedete una quotazione presso Banco Diamanti

I diamanti con certificato o senza certificato possono essere sottoposti alla valutazione di Banco Diamanti, per un’analisi accurata e per conoscere il reale valore e le peculiarità delle pietre.

Il certificato è un aspetto importante se emesso da uno dei tre istituti gemmologici sopra elencati, ma Banco Diamanti riesce, attraverso le opportune analisi, a determinare il valore reale del diamante e ad offrire un prezzo equo in linea con il mercato nazionale e internazionale.

WhatsApp Contattaci